Nuova edizione del Tg di Lavoro e Impresa: Marzia Sansone commenta la sentenza n. 254 del 13 novembre 2014 con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 36-bis, comma 7, lett. a), del D.L. n. 223/2006, nella parte in cui stabilisce che l’importo delle sanzioni civili connesse all’omesso versamento dei contributi e premi riferiti a ciascun lavoratore non può essere inferiore a Euro 3.000, indipendentemente dalla durata della prestazione lavorativa accertata.

Annunci