Nuova edizione del Tg di Lavoro e Impresa: Dario Clementi commenta la sentenza n. 9945 del 08 maggio 2014, con cui la Corte di Cassazione ha stabilito la responsabilità risarcitoria del datore di lavoro per la morte del lavoratore, causata dai ritmi insostenibili dell’attività lavorativa.

Annunci