E’ finito il tempo degli autunni caldi. Con il Governo Letta arriva l’autunno moscio

Posted by

La crisi morde ogni giorno di più, le aziende stanno ristrutturando in maniera massiccia i propri organici, con licenziamenti collettivi e individuali e utilizzando fino in fondo tutti gli ammortizzatori sociali disponibili.
Il Governo Letta sceglie di affrontare questa situazione con una serie di provvedimenti che sembrano costruiti solo per fare delle conferenze stampa, piuttosto che per risolvere i problemi.
L’enorme problema della disoccupazione viene affrontato con un incentivo che di fatto già esisteva (il bonus assunzioni replica, in maniera meno conveniente, gli incentivi per l’apprendistato), ma che viene annunciato come misura capace di creare centinaia di migliaia di posti di lavoro.
Il tema della semplificazione normativa – cruciale per attirare investimenti – viene ingabbiato dentro norme che di semplice non hanno nemmeno il titolo.
La questione dei precari della PA finisce dentro un provvedimento ingannevole, che non porta un solo posto di lavoro stabilizzato ma che viene venduto come una stabilizzazione di massa.
Insomma, i problemi vengono affrontati, ma solo un po’, quel tanto che basta per andare in conferenza stampa a creare un piccolo sussulto nell’opinione pubblica.
Per le soluzioni concrete, dobbiamo aspettare che qualcuno capisca che bisogna cambiare passo.

Rispondi